Leva, coscienza e missili

Concretezza, 16 febbraio 1963   Non si può certo dire che in Italia si dibattano molto i problemi militari. Una giusta considerazione della riservatezza (e talora della segretezza) della materia, ha debordato in una acquisita abitudine ad escluderla dai temi ordinari della stessa polemica politica, pur disposta ad invadere qualsiasi altro settore. Se consultiamo la […]

Sulla obiezione di coscienza

Concretezza, XI (16 maggio 1965), n. 10   Non ho mai avuto la vocazione dell’inquisitore o dell’accusatore; anzi, mi onoro di appartenere a quella categoria di romantici (le giovani generazioni la definiscono meno rispettosamente) che, quando vedono un uomo in mezzo ai carabinieri, sono portati a compatirlo con un solidale «poveretto». Figuratevi, quindi, se mi […]