1990

15 gennaio

Documento degli assessori regionali alla sicurezza sociale sulla riforma della legge 772/72 e sul servizio civile.

 

31 gennaio

Con la sentenza n. 41, la Corte Costituzionale fissa i1lirnite di un anno entro il quale il giovane può essere chiamato alle armi.

 

13 febbraio

Viene istituito e organizzato il Dipartimento per gli affari sociali presso la Presidenza del Consiglio: si prevede anche un «servizio obiettori di coscienza».

 

21 febbraio

Intervenendo alla Commissione Difesa della Camera, il Ministro della Difesa illustra gli emendamenti governativi al testo della nuova legge sull’obiezione.

 

16 marzo

L’on. Petrini presenta, insieme ad altri 15 deputati del PSI, la Proposta di legge n. 4671 “Istituzione del servizio civile nazionale”.

 

12 aprile

La Commissione Difesa della Camera approva un nuovo testo unificato sull’ obiezione di coscienza.

 

4 giugno

Il Ministro della Difesa dichiara che la sentenza della Corte Costituzionale 41/90 si applica anche agli obiettori: avranno diritto al congedo se non cominceranno il servizio trascorso un anno dal riconoscimento o 18 mesi dalla domanda.

 

25 luglio

93 deputati alla Camera chiedono che la nuova legge sull’obiezione, già approvata in Commissione, venga discussa in Aula.

 

7 ottobre

Tra i partecipanti alla marcia Perugia-Assisi c’è anche Erik Larsen, marine dell’esercito americano che annuncia di essere diventato obiettore di coscienza e che si rifiuterà di partecipare alla Guerra nel Golfo.

 

15 dicembre

Si tiene ad Assisi la III Conferenza N azionale Obiettori Caritas: vengono presentati i risultati dell’indagine sul “dopo l’obiezione”.