1966

9 gennaio

Danilo Dolci comincia un digiuno di 7 giorni contro la mafia, a Castellammare del Golfo, in Sicilia.

 

15 febbraio

I giudici del Tribunale di Roma assolvono don Lorenzo Milani al termine del processo contro la “lettera aperta” ai cappellani militari della Toscana.

 

22 febbraio

Il tribunale militare di Roma condanna a 20 mesi di reclusione Fabrizio Fabbrini, 28 anni, per disubbidienza aggravata, insubordinazione con ingiuria aggravata e continuata, istigazione a commettere reati militari: è la più pesante condanna a carico di un obiettore di coscienza.

 

24 febbraio

A Napoli, quinta condanna per l’obiettore Luigi Pagliarino, di Asti. La prima condanna risale al 1962, a 21 anni.

 

1 marzo

Il socialdemocratico Pellicani presenta la proposta di legge n. 2995 “Riconoscimento dell’ obiezione di coscienza”. È la quarta proposta di legge presentata alla Camera in questa legislatura.

 

27 aprile

La Commissione Difesa della Camera approva un disegno di legge (primo firmatario l’on. Pedini) che prevede la dispensa dal servizio di leva dei cittadini che prestino servizio di assistenza tecnica in Paesi in via di sviluppo.

 

4 luglio

Il ministro della Difesa Tremelloni risponde all’interrogazione dell’on. Gagliardi sul trattamento degli obiettori di coscienza detenuti.

 

7 luglio

In Commissione Difesa alla Camera, il ministro della Difesa Tremelloni si dichiara possibilista su un riconoscimento giuridico dell’obiezione di coscienza, invitando tuttavia alla massima prudenza.

 

8 novembre

Con la “legge Pedini” sulla cooperazione internazionale s’introduce il volontariato civile all’estero, della durata di due anni, valido ai fini dell’assolvimento degli obblighi di leva.

 

1 dicembre

Manifestazione della War Resisters International in piazza Duomo a Milano a favore degli obiettori di coscienza detenuti nelle carceri militari.