Nessuna immagine disponibile
Sviluppo equo e solidale. Scelte e percorsi di formazione: l’apporto degli obiettori di coscienza
 Autore: Autori Vari  Editore: Fondazione Emanuela Zancan  Anno: 1995  ISBN: 88-85660-47-9  Pagine: 336 Leggi l'indice
Descrizione:
AA.VV. Sviluppo equo e solidale. Scelte e percorsi di formazione: l’apporto degli obiettori di coscienza. A cura di Paolo De Stefani e Mauro Stabellini. Fondazione Emanuela Zancan, Padova 1995

Nel 1992 il Parlamento italiano aveva approvato a larga mag­gioranza la riforma della legge sull’obiezione di coscienza. Quella legge prevedeva un periodo di tre mesi in più, rispetto al servizio militare, da destinare alla formazione.
In questa prospettiva la Fondazione «E. Zancan», in collabora­zione con alcune istituzioni che promuovono l’obiezione di coscienza o che utilizzano il servizio civile degli obiettori, ha lavorato, per quat­tro anni successivi, all’elaborazione di sussidi didattici per la forma­zione degli obiettori.
Questo volume riporta i frutti della quarta tappa, realizzata in collaborazione con la Regione Veneto, che ha visto convergenti i propri obiettivi di promozione della pace – la Regione ha una legge e un Comitato permanente per raggiungere questo scopo – con gli obiettivi culturali della Fondazione «E. Zancan».

[dalla Presentazione]