Nessuna immagine disponibile
La democrazia in piazza d’armi
 Autore: Michele Dattolo  Editore: Edizioni Cultura della Pace  Anno: 1992  ISBN: 88-09-00767-0  Pagine: 208 Leggi l'indice
Descrizione:

M.Dattolo, La democrazia in piazza d’armi. Prefazione di Ernesto Balducci. Cultura della pace, San Domenico di Fiesole 1992

Se gli Eserciti non si possono ancora abolire si possono però democratizzare. Una certa cultura tradizionale, ancora egemone, vi si oppone sostenendo che gli eserciti sono delle macchine da guerra tonto più efficienti quanto più messi nelle condizioni di effettuare “operazioni chirurgiche”.
Un modo avvilente di utilizzare l’uomo nella sola componente aggressiva e violenta, ottusa e tecnologica. Sotto l’uniforme militare, sempre secondo questa cultura, non può trovare posto l’uomo che intende realizzarsi coi suoi affetti, i suoi bisogni sociali e politici, coi suoi diritti di cittadinanza.
Pace, democrazia e diritto, bisogni riconosciuti a tutti i cittadini possono essere disgreganti se adottati dalla compagine militare? In realtà è vero il contrario: Forze armate prive del culto dei valori più alti della nostra Costituzione, sono destinate all’oblio e alla inutilità. È quanto cerca di dimostrare l’Autore con questo breve viaggio tutto interno all’Istituzione militare italiano.
La Democrazia in piazza d’armi ha inoltre l’obiettivo di orientare soprattutto i giovani a percorrere con sicurezza l’intricato mondo dei diritti e dei doveri dal momento in cui o per obbligo o per libera scelta dovessero entrare nel mondo militare.